Aysha “DANZANDO INCONTRO AL DESTINO”

Claudia in arte Aysha
Un’ insegnante e ballerina di danza orientale italo tunisina  da 23 anni affetta da melanoma.
La sua storia: “Eccomi qua!! Il caso dichiarato dalla medicina ufficiale disperato! Praticamente morta!! Ma visto che io la vita l’ho sempre affrontata danzando ho pensato che a 36 anni non sarei uscita di scena da ballerina di fila, ma da protagonista!!
Diagnosi: melanoma metastatico al 4 stadio Primario 12.1995 4 clark
IN 16 ANNI MAI VISTO UN ONCOLOGO, SOLO VISITA NEI, ECO ASCELLARE, EPATICA
PRIMA metastasi 11.2011 Svuotamento ascellare 3 linfonodi su 21 presi e fuori capsula.
Negativa al vaccino 2012 inizio interferone e radio

Dopo pochi mesi mi auto sospendo interferone: stavo morendo di ipotermia
Agosto 2013 mi opero al fianco: metastasi linfonodale di nuovo radio.
Febbraio 2014 di nuovo svuotamento ascellare! Di nuovo radio
Febbraio 2015: metastasi polmonare! Da questo intervento in me tutto cambia, il dolore provato per il post operatorio è stato devastante.
Pensieri che ancora non ho elaborato. dell’operazione Non ne ho parlato a nessuno, solo a pochi amici intimi. Non riuscire a respirare, ad alzarmi, la morfina, l’ossigeno, il vedermi per la prima volta allo specchio completamente malata per me era inaccettabile ! Esco da li e voglio la svolta!! La pretendo!!
Comincio a studiare ad informarmi non voglio arrendermi!
Comincio a fare un fai da te deleterio per me affidandomi al web ( grandissimo errore)!! TAC agosto 2015: solo un linfonodo reattivo ,il primario radiologia dell’ifo ripete tac il 15 settembre : pulita solo il piccolo linfonodo
L’oncologa la dottoressa Ferraresi,non si fida della TAC e chiede la PET per capire la natura del linfonodo….dopo 21 giorni ,il 7 ottobre il disastro!!!!
E’ anche lei un’oncologa illuminata che e’ sempre andata a fondo nella mia storia clinica salvandomi la vita!
Pet di ottobre 2015:
Zone interessate: ilo epatico ( con vena cava presa), ilo aortico ( con vena aortica presa), pleure , tutto l’emitorace, sede peribronchiale e paravertebrale!! ah il linfonodo reattivo non era metastasi Metastasi di cui 9 dai 3 ai 7 cm Con suv fino a 45! Praticamente terminale !
Tutto cio’ che avevo studiato da sola vacilla: mi serve un luminare!!
Corro dal professor Carlo Pastore e trovo un angelo. Scienza e coscienza e soprattutto conoscenza!!
Il medico!! Il dottore !! L’oncologo! Mi ha accolta abbracciandomi.
Gli ho sussurrato all’orecchio: moriro’? E lui sorridendo .. Faremo di tutto affinché non accada!! Ad ottobre ho cominciato integrazione da lui studiata per me.
La mia oncologa dell’ospedale non mi ha mai ostacolato sull’integrazione conoscendo Pastore e la sua serieta’.
A novembre comincio il primo farmaco monoclonale ( il mio melanoma non ha mutazioni):
IPILIMUMAB e ipertemia convenzionata.
A marzo ozonoterapia
Alla Pet del 2 marzo 2016 tutto fermo ma metastasi ingrandite, forse per effetto dell’Ipi, ma non essendoci regressione. Si cambia monoclonale: Arriva il NIVOLUMAB
Il farmaco che devo sperare faro’ a vita!!
Aumento integratori e ozonoterapia, faccio 30 ipertermie da Pastore Ad oggi 21 integratori+ interlukina omeopatica + un farmaco che da potenza al Nivolumab. Alimentazione da 4 anni sotto controllo, glicemia sotto gli 80..carni, formaggi e farine bianche abolite. PET di luglio e del 24 ottobre 2016: e’ rimasta solo una piccola traccia della metastasi all’ilo epatico!! Maggio 2017 mi reco ad Empoli per trattarla con la radioterapia stereotassica presso Ecomedica dal Dottor Fanelli e Casamassima. PET di novembre 2017: sparito tutto!!
PET marzo 2018: remissione totale!
PET luglio 2018 il farmaco continua la sua azione: pet negativa!! 
Da giugno 2018 comincero’ il Nivolumab a dose unica una volta al mese! Ho vinto una battaglia..
Ora Affilo i coltelli per vincere la guerra.. Lo devo alle persone che ho perso durante il cammino comune..TANTE TROPPE!!! E usciro’ di scena con una piroette!!!!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *