Sara “Percorsi di testa e di cuore”

Libel Seva e Vally, le autrici del blog Fattore K, sono emozionate e felici di pubblicare la storia di una di loro, una donna che corre! Buona lettura!

“La storia meravigliosa che sto per raccontarvi inizia nel giorno più brutto della mia vita. Mi chiamo Sara e sono una maratoneta per passione. A dicembre 2017 mi hanno trovato un carcinoma al seno, sono stata operata e ho fatto il solito giro: chemio, radio varie ed eventuali.

Sono riuscita a correre sempre, anche se lentamente e diminuendo un po’ i km. E quando i medici me lo hanno proibito temendo diminuzioni di valori contro la chemio, ho fatto delle belle ed energizzanti passeggiate, senza mollare mai.

Faccio parte di un gruppo Facebook che si chiama ‘Anche oggi si corre domani’.
Come riportato nella descrizione la pagina Facebook “in questo gruppo si parla di corsa ma anche di scuse per non correre. Vige l’anarchia (quasi) totale sempre nel rispetto reciproco”. Sono benvenuti ‘incoraggiamenti, post umoristici pro-corsa e pro-integrazione alimentare (birra, pirli/spritz, vino e specialità culinarie di ogni genere).

Le persone meravigliose che fanno parte di questo gruppo lanciano sfide singole e a squadre per correre piu km possibili, ma a me hanno dedicato una sfida davvero speciale.

Nel bel mezzo della mia ‘chemio rossa’, la peggiore, hanno lanciato il contest “#tutticonsara!” che in 3 giorni prevedeva di percorrere di corsa i 3.518,5 km del Giro d’Italia, sommando i km corsi dai runner del gruppo. Stupendo!!! E a me è sembrato di correre con loro, km e km anche se in quel periodo riuscivo solo a fare passeggiate. I km totali dei miei runner preferiti però non sono stati quelli del Giro d’Italia ma di più: 4.247 km!!!!

Non contenti di questo, un pomeriggio mi vedo recapitare un pacchetto da Brescia: contiene una maglietta con la scritta ‘Il Giro d’Italia con Sara’ . Una maglietta fucsia, rosa, del colore del cancro al seno, che mi porterà fortuna.

Nel frattempo la mia terapia va avanti e dopo un po’ decido di concedermi l’unica gara dell’anno: una corsa/camminata di 5 km che si svolge il primo di Agosto, alle 5:45 del mattino in una delle più belle zone di Genova: il lungomare di Corso Italia.

Mi presento all’appuntamento con la mia amica Marina, anche lei fa parte del gruppo. Parcheggiamo verso le 5:30 e a un certo punto credo di avere le allucinazioni: mi sembra di vedere Diná nel parcheggio. Lei è una ragazza del gruppo che viene da Brescia, che non ho mai visto di persona ma solo in foto.

Ma non è un’allucinazione: nel parcheggio si materializzano Diana, Chicca, Mary!!! Hanno viaggiato di notte per raggiungere Genova all’alba e per correre con me. In partenza trovo anche Micaela di Genova, complice con Marina di avere organizzato tutto. E il mio amico-collega Roberto, detto Bobo!

Sorprese così non capitano spesso nella vita, sono cose ‘da film’, sono cose che riempiono il cuore. Immaginatevi quanto lo riempiono quando c’è di mezzo la chemioterapia.

Parteciperà anche la mia migliore amica, Laura, che quel giorno non ha fatto la gara ma ha corso sempre con me su e giù per l’ospedale. Amica full time, amica in trincea.

Ha raccolto tutte le mie lacrime, così come tutte le terapie e molto altro ancora. Quel giorno abbiamo corso (anche in video chiamata con Irene), riso, fatto il bagno (in mare e nella fontana della piazza principale di Genova), camminato, bevuto, parlato e molto altro ancora.

Non dimenticherò mai quella giornata. È incisa nel mio cuore come nella medaglia che ci siamo fatte stampare su misura.

E allora vuoi non andarle a trovare le ragazze di Brescia? Partiamo Laura ed io. E mica in un momento qualsiasi: alla fine delle terapie, chemio e radio, a Brescia a festeggiare con gita al lago, pirli, spiedi bresciani e nuovi incontri con Alessandro, Donatella, Michela, la Lu. E video chiamata a Santino di Puglia, mio partner canoro in una improbabile sfida natalizia.

Insomma tante cose nel 2018 , tante cose anche belle.

E nel 2019 , ad aprile, indovinate dove sarà il primo raduno nazionale del gruppo Facebook “Anche Oggi Si Corre Domani”? A Genova!!!! In occasione della mezza maratona. E in quella occasione anche Laura gareggerà, perché un po’ è stata contaminata.

E ci sarà un altro special guest: Carlotta, amica di Laura e ora anche mia, che è oncologa e che mi ha preso per mano per accompagnarmi nel lungo viaggio del 2018.

Lei e Laura la medaglia l’hanno già vinta. Ed è d’oro!!!!

E la storia meravigliosa continua, arrivederci alla prossima puntata!”

Ringraziamo Sara per la sua bellissima testimonianza, invitiamo tutti voi a raccontarvi sul nostro blog Fattore K! Per saper come cliccate qui!